GIAPPONE: ROMA PIU’ RADIOATTIVA DI TOKYO, ADOC CHIEDE AD ALEMANNO SPIEGAZIONI

(AGENPARL) -Roma, 16 mar -Secondo i rilievi eseguiti da un team di esperti della Protezione civile italiana è presente una radioattività ambientale sul tetto dell’ambasciata italiana a Tokyo di 0,04 microsievert/ora, mentre il valore tipico della città di Roma è di 0,25 microsievert/ora.
L’Adoc chiede ad Alemanno se il livello registrato non sia un rischio per la salute dei cittadini. “Chiediamo al Sindaco di Roma Alemanno di fornirci un chiarimento sulla radioattività ambientale di Roma e se 0,25 microsievert/ora sia un livello compatibile per la salute dei cittadini romani – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – inoltre, vorremmo sapere perché i romani sono stati tenuti all’oscuro finora rispetto a questo dato fornito da esperti della Protezione Civile. Ad ogni modo non sembra verosimile che Tokyo abbia raggiunto gli 0,04 microsievert/ora dopo il disastro nucleare mentre a Roma si afferma che un livello di 0,25 sia normale. Se è un livello normale come mai Tokyo lo ha più basso dopo le radiazioni di Fukushima? Qualcosa non torna, o il dato è sbagliato o dovremmo essere informati meglio sulla situazione romana”.
Torna alla homepage https://agenparl.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.